mercoledì 13 aprile 2022

Tornano le Domeniche di URIOS

 Dopo due anni di pausa forzata, non dovuta alla nostra volontà, ma alla pandemia che ha stravolto le nostre vite e le nostre attività, tornano gli appuntamenti con "Le Domeniche di URIOS". 

Come sempre alla scoperta di luoghi, paesaggi e persone che si spendono per la cultura, per l'arte, per la salvaguardia dell'ambiente, per la solidarietà.

Nelle prossime settimane pubblicheremo le date delle prossime iniziative.

Restate sintonizzati.


mercoledì 14 luglio 2021

"Sciara prima c'agghiorna" a Trapani il 19 luglio - l'ANM ricorda le vittime della strage di via D'Amelio

 Lunedì 19 luglio alle ore 21.00, l'Associazione Nazionale Magistrati (A.N.M.) di Trapani, ha scelto di commemorare la strage di via D'Amelio mettendo in scena alla Casina delle Palme di Trapani lo spettacolo teatrale "Sciara - Prima c'agghiorna", di Luana Rondinelli, liberamente ispirato dal romanzo "Francesca Serio. La madre" di Franco Blandi edito da Navarra Editore, con le musiche dei Musicanti di Gregorio Caimi, la Scenografia di Sara Cuttone e la Regia di Giovanni Carta.


martedì 29 maggio 2018

Premio miglior regia al Cinegaia Film Festival di Lucca

 Ecco alcuni momenti della premiazione al CineGaia International Film Festival che ha assegnato il Premio “miglior Regista” a Franco Blandi per i documentari “Interior of Sicily” e “Al Qàrya. Il paesaggio naturale e umano nel territorio di Alcara Li Fusi” (regia Franco Blandi, fotografia e montaggio Nuccio Roberto e Franco Blandi, prodotto dall'associazione URIOS e da Mediadvisor). La premiazione si è svolta domenica 27 maggio presso la Sala Ademollo di Palazzo Ducale a Lucca.




 


 
L'intervento di Ervin Lazlo






 
Ervin Laszlo Consegno il premio miglior regia a Franco Blandi









 
Ervin Lzlo, Annateresa Rondinella, Franco Blandi, Assessore Lucca, N uccio Roberto

 
Foto di gruppo con tutti i premiati delle diverse sezioni


Il CineGaia International Film Festival è organizzato e sostenuto dall’Associazione Villaggio Globale, dal Club per l’UNESCO di Lucca e dal Consiglio Internazionale del Cinema, Televisione e Comunicazione Audiovisiva (CICT) ONG in Partnership Ufficiale con l’UNESCO con sede presso l’UNESCO Parigi, e in collaborazione con la Presidenza del Comitato Italiano per il Decennio UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile (DESS).

Il Cinegaia è un Festival cinematografico dedicato ad opere che presentano temi legati al pianeta e alla sostenibilità per il raggiungimento degli obiettivi indicati nell’Agenda 2030. Il tema dell’edizione 2017 ha visto protagonista Gaia: la Terra e i film che mostrano le persone, le idee, le esperienze, i progetti, le comprensioni di giovani e adulti che stanno cercando di migliorare il nostro mondo, il benessere e la vita di ogni singolo verso un futuro sostenibile.

I premi sono stati attribuiti da una prestigiosa Giuria Internazionale, della quale hanno fatto parte: Piero Angela Divulgatore Scientifico; l’Amb. Inoussa Ousseini, Delegato Permanente del Niger presso l’UNESCO, Regista; Georges Dupont Direttore del CICT - Partner Ufficiale dell’UNESCO; Ervin Laszlo Filosofo della Scienza; Aurelio Angelini Sociologo, Presidente del Comitato Italiano 

giovedì 17 maggio 2018

Presentato a Palermo il romanzo "Francesca Serio. La madre" di Franco Blandi

 Palermo, 16.05.18



Si è svolta a Palermo, il 16 maggio 2018 alle ore 17:00, in occasione dell’anniversario dell’omicidio di Turiddu Carnevale (sindacalista di Sciara barbaramente ucciso dalla mafia), la presentazione in anteprima del libro Francesca Serio. La madre, il primo romanzo sulla vita di “Mamma Carnevale”, prima donna a denunciare apertamente la mafia. Nella sala Consultazione della Biblioteca centrale della Regione Siciliana, un numerosissimo pubblico ha partecipato all'evento che ha visto gli interventi dell'autore Franco Blandi, Carlo Pastena (Direttore della Biblioteca centrale della Regione Siciliana), Pippo Oddo (scrittore e storico del movimento contadino), Fabio Cannizzaro (Circolo Nebroideo Socialista Indipendente “Italo Carcione”), Ottavio Navarra (editore) e Oriana Civile (attrice e cantante), che ha animato la serata con la lettura di alcuni passi del romanzo. 
Tra gli ospiti della serata alcuni dei nipoti di Francesca Serio, cugini di Salvatore Carnevale. 

Galleria fotografica

  
  
  


Il nuovo libro di Franco Blandi è un romanzo storico intriso di ideali civili, sociali, politici, che racconta la vita di Francesca Serio, una donna tenace che sfida la società opponendosi agli stereotipi femminili del primo ‘900 e dopo l’assassinio del figlio denuncia i mafiosi di Sciara e lotta senza risparmio per ottenere giustizia. Negli anni Venti Francesca, con un bimbo in fasce, decide di separarsi dal marito, si trasferisce a Sciara e sceglie il lavoro nei campi. Turiddu si avvicina agli ideali del socialismo, e si prodiga per difendere i diritti dei lavoratori. Questo non va giù ai mafiosi del luogo, che provano a corromperlo, minacciarlo, vogliono fermare quest’uomo “sovversivo” che però non si piega mai al loro volere. Per questo motivo, il 16 maggio 1955 viene ucciso barbaramente.

La storia di Turiddu, il suo impegno, il suo omicidio non rappresentano solo un pezzo di storia della Sicilia. Nella sua lotta per la giustizia, Francesca Serio è affiancata e incoraggiata da personalità di rilievo della storia italiana. Primo fra tutti Sandro Pertini che la accompagna lungo quel difficile cammino, ma anche Pio La Torre, Pietro Nenni, Palmiro Togliatti, Ferruccio Parri. Il romanzo offre un quadro fedele della situazione politica e sociale del secondo ‘900 in Italia. 

Francesca Serio, madre di Turiddu Carnevale, parla attraverso la penna di Franco Blandi. Con tono colloquiale e diretto racconta la sua vita anticonvenzionale e quella di Turiddu. Il romanzo è contemporaneamente un diario intimista e una fedele ricostruzione dei fatti. È una storia intensa e toccante. Il lettore entra nella casa di Francesca e Turiddu, vive con loro gioie e angosce, fin quasi a diventare partecipe.

“Un romanzo sì, ma storico, – spiega Franco Blandi nella nota al testo – le cui radici affondano nei fatti e nelle persone che li hanno determinati, raccontati dalla stessa protagonista, Francesca Serio, conosciuta come ‘Mamma Carnevale’. Infatti, le vicende narrate, le date e i personaggi del romanzo, sono tutti reali. Ciononostante, alcuni episodi della vita quotidiana e alcuni dialoghi, li ho ricostruiti sulla base delle testimonianze raccolte e, ove possibile, delle fonti bibliografiche e d’archivio.”

Franco Blandi (Sant’Agata di Militello) è fotografo, videomaker, documentarista e scrittore. È direttore artistico della rassegna Nebrodi in corto Doc e di ZYZ- Annuario Fotografico Contemporaneo, è presidente dell’Associazione URIOS, culture, arti, solidarietà. È stato componente della direzione artistica dell’AIFF (Acquedolci Indipendent Film Festival). Con Navarra Editore ha già pubblicato Appuntamento alla Goulette. Le assenze senza ritorno dei 150.00 emigrati italiani in Tunisia (2012) e Vittorio De Seta. Il poeta della verità (2016).

Per maggiori informazioni, richiedere copie stampa o concordare interviste:

Maria Di Piazza
Navarra Editore
via Maletto, 4 - 90133 Palermo
tel +39 091.6119342
Mob. +39 347.7812650

maria@navarraeditore.it
www.navarraeditore.it

giovedì 28 luglio 2016

Abbraccialo per me!

 Una serata "magica" quella del secondo appuntamento con la Rassegna Nebrodi Cinema DOC 2016, con il film "Abbraccialo per me" del regista Vittorio Sindoni, presente all'evento, con i familiari dei disabili, i rappresentanti di associazioni di volontariato, i professionisti e tanto pubblico. Il cinema può essere utile!




giovedì 21 luglio 2016

HUMAN di Yann Arthus Bertrand - Buona la prima!

 Bellissima e "lunga" serata quella trascorsa con HUMAN di Yann Arthus Bertrand. Tre ore di immagini del pianeta mai viste, testimonianze di tanta umanità, musiche e suoni, hanno creato una magica atmosfera che è arrivata fino all'anima degli spettatori. 

Prossimo appuntamento mercoledì 27 luglio alle ore 21.30 con il film "Abbraccialo per me" di Vittorio Sindoni con la presenza del regista. Restate sintonizzati.

sabato 16 luglio 2016

 Ecco il programma completo della rassegna.

Ogni settimana sarà pubblicata la scheda di approfondimento sul film in programmazione.

Un film non può cambiare il mondo, ma può contribuire a capirlo e quindi.. a cambiarlo! E' questo lo slogan che il direttore artistico ha scelto per la rassegna NEBRODI CINEMA DOC 2016. Mercoledì 20 luglio, alle ore 21.00, appuntamento al Castello Gallego di Sant'Agata di Militello per la proiezione del primo film in programma: HUMAN di Yann Arthus Bertrand.
Un movimento cinematografico per salvare l'umanità:

"Sono un uomo fra sette miliardi di altri uomini. Negli ultimi 40 anni ho fotografato e ripreso il nostro pianeta e la diversità umana, e ho l'impressione che l'umanità non stia facendo alcun progresso. Non sempre riusciamo a vivere insieme... Perché?" (Yann Arthus Bertrand)